Sfida diretta: Meta Platforms contro Twitter

Di recente il mondo stava guardando con soggezione mentre due pesi massimi del business – Elon Musk e Mark Zuckerberg – si scambiavano colpi online e promettevano di programmare un vero combattimento simile a MMA. Il caso rimane aperto e un giorno potremmo vedere due miliardari affrontarsi su un ring. Tuttavia, un altro combattimento tra i due è già in corso: non un combattimento di arti marziali ma un combattimento tra aziende, un campo in cui sia Musk che Zuckerberg hanno una vasta esperienza.

Un grande potenziale scossone si profila nel settore dei social media. Meta Platforms ha lanciato Threads, una nuova app di comunicazione basata su testo, in una sfida a Twitter. L’app è diventata disponibile per il download dagli app store oggi (giovedì 6 luglio) e il lancio non poteva essere effettuato in un momento più opportuno date le recenti difficoltà del suo principale rivale, Twitter.

Primo round: Meta Platforms sfida Twitter

Threads sarà collegata a Instagram, piattaforma di social media di proprietà di Meta. I thread possono essere visti come una minaccia diretta per Twitter: l’app si concentrerà su conversazioni basate su testo che possono essere condivise tra un gruppo di follower e commentate; ciò è una chiara risposta alle recenti modifiche apportate a Twitter che hanno limitato la quantità di contenuti che possono essere visualizzati dagli utenti e hanno suggerito che sempre più funzionalità di Twitter potrebbero essere bloccate dietro un paywall (pagamento).

Una delle maggiori caratteristiche di Threads è che, come abbiamo già detto, sarà collegato a Instagram. Ciò significa che sarà più facile per gli attuali utenti di Instagram, o molto probabilmente verrà fatto automaticamente, trasferire a Threads l’elenco delle persone che seguono su Instagram. Dato che Instagram ha oltre 2 miliardi di utenti attivi mensili, questo ha il potenziale per dare a Threads un enorme vantaggio e consentirgli di sfidare rapidamente il dominio di Twitter. Per mettere in prospettiva questa cifra, bisogna tenere presente che Twitter ha “solo” circa 240 milioni di utenti attivi mensili! Inoltre, la base di utenti di Instagram e Twitter sembra condividere dati demografici comuni, il che dovrebbe rendere più facile per Threads attirare gli utenti di Twitter.

Secondo round: Twitter ha avuto difficoltà a causa dei recenti cambiamenti

Il lancio di un nuovo prodotto di Meta Platforms non poteva arrivare in un momento più opportuno. La sua principale app rivale Twitter ha deciso una serie di modifiche alla sua piattaforma da quando è stata acquistata dal miliardario Elon Musk alla fine del 2022 in un’acquisizione di alto profilo e tali modifiche hanno ricevuto recensioni contrastanti per non dire altro.

Twitter ha subito molti cambiamenti da quando Musk è subentrato, come, ad esempio, modifiche alle regole di verifica o rilassanti regole di moderazione dei contenuti. Tuttavia, l’ultima modifica – limiti su quanti tweet possono essere visualizzati al giorno – è stata avvertita da quasi tutti gli utenti ed è stata ampiamente criticata. Inoltre, anche i piani per mettere TweetDeck, un popolare software per navigare su Twitter, dietro il paywall stanno suscitando critiche.

Terzo round: Twitter può resistere a Threads?

Meta Platforms non è la prima a sviluppare un’app rivale di Twitter. Tuttavia, mentre molti hanno provato e fallito nel lanciare un’app di successo simile a Twitter, il prodotto di Meta potrebbe essere una storia diversa. In primo luogo, l’azienda è enorme e ha le risorse per avere successo. La sua esperienza sul campo è sicuramente utile, mentre il suo enorme portafoglio di social media aiuterà ad attrarre utenti attraverso l’integrazione multipiattaforma. Meta è un’azienda enorme e nell’ottobre 2022 aveva un prezzo di oltre $ 350 miliardi, quando Musk ha acquisito Twitter per $ 44 miliardi. Twitter e Meta sono diventati pubblici più o meno nello stesso momento, ma Meta ha raggiunto una crescita annuale composta leggermente superiore delle vendite dal debutto (56%) rispetto a Twitter (54%).

In secondo luogo, Twitter sta attraversando un periodo difficile con nuove modifiche. I limiti sul numero di tweet che possono essere visualizzati minacciano di essere un enorme autogol per l’azienda. Mentre le misure volte a ridurre l’uso gratuito di Twitter per scopi commerciali sono in una certa misura comprensibili, le misure che limitano l’accesso ai contenuti dei social media per gli utenti non commerciali, che rappresentano la maggior parte del traffico del sito Web e a loro volta generano entrate pubblicitarie, non lo sono i modi in cui le aziende dovrebbero seguirle.

Un altro fattore importante da considerare qui è che non sarebbe la prima volta che Meta lancia un’app basata sul successo del prodotto di un’altra azienda. Questo è stato il caso di Meta’s Stories, visto come un rivale di Snapchat, o Reels, visto come un rivale di TikTok. Sebbene nessuno dei due sia riuscito a detronizzare il suo principale rivale, entrambi si sono rivelati progetti di successo per Meta. Nel frattempo, Snapchat aveva una capitalizzazione di mercato di $ 32 miliardi quando ha debuttato e ora è scesa a circa $ 20 miliardi.

Riassumendo, c’è una grande possibilità che Threads di Meta possa rappresentare una grande minaccia per Twitter. Meta ha i mezzi e le competenze per rendere l’app di successo e ha dimostrato di essere in grado di far funzionare le idee degli altri. Il fatto che Threads verrà lanciato durante un periodo in cui Twitter è in difficoltà non farà che aumentare le possibilità di successo.

Quarto round: Threads ha i suoi punti deboli

Tuttavia, sembra che non tutti saranno in grado di utilizzare la nuova app di Meta immediatamente al momento del lancio. Mentre la società ha affermato che si sta preparando a lanciare prodotti in oltre 100 Paesi, ci sono segnali che non sarà disponibile nell’Unione Europea, almeno non dall’inizio. Independent ha riferito che Meta non si sta preparando a lanciare un nuovo servizio nell’Unione Europea ora e che il regolatore irlandese per la protezione dei dati ha affermato che Threads non sarà lanciato nell’UE per il momento. Poiché Threads è apparso negli app store nel Regno Unito per l’opzione di preordine, la mancanza di implementazione nel blocco sembra essere un problema delle leggi dell’UE. Tuttavia, sembra molto probabile che verrà trovata una via da seguire e Threads alla fine sarà presentato in anteprima anche nell’UE, soprattutto se il suo lancio in altri Paesi si rivelerà un successo. Tuttavia, il mancato lancio nel secondo mercato più importante del mondo può essere visto come un problema.

Quinto round: non tutti i progetti di Meta si sono rivelati un successo

Reels e Stories sono storie di successo di Meta Platforms ma va detto che non sempre è così roseo. Meta ha tentato di sfidare il più grande attore nel settore dello streaming di videogiochi durante la pandemia di Covid-19: Twitch. Meta ha creato una piattaforma di streaming di Facebook Gaming ma si è rivelata un fallimento. Secondo i dati di Streamlabs, Facebook Gaming aveva una quota di mercato inferiore all’8% poco prima della chiusura, rispetto a oltre il 76% di Twitch e il 15,4% di YouTube. Tuttavia, sembra essere un campo difficile poiché anche Microsoft ha provato a configurare la sua piattaforma di streaming e anche lei ha fallito. Tuttavia, le prospettive promettenti per Meta’s Threads sono guidate principalmente dalla forte base di utenti delle altre piattaforme di social media di Meta, nonché dalla crescente ira con Twitter sotto la guida di Elon Musk.

Verdetto: Meta potrebbe trarre vantaggio dalla diversificazione

Sembra che la resa dei conti tra Meta e Twitter non sarà uno scontro alla pari. Twitter non sembra essere una minaccia per l’attività principale di Meta, mentre la nuova app di Meta è chiaramente una minaccia esistenziale per Twitter. Meta ha preso alcune decisioni sbagliate in passato che hanno pesato sull’immagine e sul prezzo delle azioni, come ad esempio l’investimento in Metaverse o la suddetta piattaforma di gioco Facebook. D’altra parte, Threads sembra avere un promettente profilo di rischio-rendimento: Meta non rischia molto se l’app fallisce, ma ha molto da guadagnare se dovesse rivelarsi un successo. Meta Platforms attualmente viene scambiato leggermente al di sotto di $ 300 per azione, significativamente al di sotto del record di $ 380 per azione raggiunto nel 2021. Tuttavia, le valutazioni non sembrano essere elevate in questo momento. Il rapporto P/E per Meta si trova attualmente a circa 26 – più o meno la media degli ultimi due anni – mentre il rapporto P/BV si trova intorno a 6, che è un livello relativamente basso per un’azienda tecnologica.

Confronto tra Twitter e Meta. I dati sulla capitalizzazione di mercato per entrambe le società si riferiscono all’ottobre 2022, quando Twitter è stata acquisita da Elon Musk. Fonte: Bloomberg, XTB

Walid Koudmani M.S.T.A – Chief Market Analyst XTB

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell’Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell’ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all’autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un’offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all’acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l’acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.

Powered by Ariaperta Online - P. IVA 01865490971