Il mercato online degli incontri extraconiugali vale in europa 300 milioni di euro: ad utilizzare questo canale anche molti single

«L’Italia si colloca al primo posto in Europa per lo specifico segmento degli incontri extraconiugali sul web, con un fatturato 2023 che si chiude a 60 milioni di euro, pari al 20% del totale Ue» rilevano gli analisti di Incontri-ExtraConiugali.com, il sito più sicuro dove cercare un’avventura in totale discrezione e anonimato.

Ecco il bilancio 2023 del tradimento sul web: un mercato che nell’Unione Europea vale 300 milioni di euro. A rilevare i dati è il portale Incontri-ExtraConiugali.com, il sito più sicuro dove cercare un’avventura in totale discrezione e anonimato, che ha stilato una speciale top-10 dei Paesi dove gli incontri extraconiugali in rete hanno un peso maggiore.

«Sul podio, l’Italia è al primo posto per il dating specializzato in amori clandestini, un segmento che nel nostro Paese rappresenta ben un terzo del totale»commenta Alex Fantini, ideatore di Incontri-ExtraConiugali.com.

«Certo è che gli europei —e gli italiani non fanno eccezione— utilizzano sempre di più il web e le app per conoscersi, fare amicizia, trovare l’amore, fare sesso, tradire, trasgredire e dell’intero volume europeo il 15% è attribuibile allo specifico segmento degli incontri extraconiugali. Una percentuale che si raddoppia per l’Italia, che così conquista il primo posto in Ue» spiega Alex Fantini.

Secondo il portale numero uno in Italia nel promuovere relazioni tra persone sposate o in coppia, sono proprio gli incontri extraconiugali a determinare il 30% del giro d’affari nazionale, anche perché anche i single ci si iscrivono, soprattutto tra i più giovani di sesso maschile. 

«A pesare su questo fenomeno è il maggiore desiderio di trasgressione presente nel DNA degli italiani: 8 uomini su 10 e 6 donne su 10 dichiarano infatti di essere particolarmente attratti ed attratte dalla fantasia di fare sesso con una sconosciuta o con uno sconosciuto»sottolinea il fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com.

«Ad avere questa tendenza —aggiunge Alex Fantini— sono soprattutto i nativi digitali (under-27) ed i millenial (quella composta dai 27-40enni): per loro conta molto l’elemento trasgressivo. Ma è anche vero che su portali come il nostro chi è single può trovare facilmente un partner».

Nel segmento dating extraconiugale, è il Bel Paese a guidare la classifica dell’Ue, con un giro d’affari che si chiude quest’anno a 60 milioni di euro, insieme alla Germania (al secondo posto con 52 milioni) ed alla Francia (al terzo posto con 39 milioni).

Seguono Spagna (35 milioni), Paesi Bassi (15 milioni), Belgio (13 milioni), Austria (11 milioni), Svezia (10 milioni), Danimarca (8 milioni) e Finlandia (6 milioni). E poi ancora Irlanda (5 milioni) la Polonia (4 milioni) —sotto questa soglia— il resto dei Paesi Ue per un totale di altri 42 milioni.

Powered by Ariaperta Online - P. IVA 01865490971